ANAC

RIUNIONE MIPAAFT, Martedì 30 Ottobre 2018

31/10/2018

Riportiamo quanto relazionato dal Presidente A.N.G. Isabella Bezzera sull'esito della riunione di ieri con il Ministro Centinaio.

Alla riunione ha partecipato anche il Presidente A.N.A.C. Massimo Parri.

"Dopo numerosi interventi, praticamente tutti incentrati sulla richiesta di notizie sui pagamenti e sull'impossibilità di continuare le varie attività senza una soluzione rapidissima del problema, il Ministro si è nuovamente scusato per l'insostenibile ritardo nelle liquidazioni che, si rende conto, sta quasi paralizzando tutto il settore. Egli ha nuovamente garantito l'istituzione di una "task force" operativa all'interno del Ministero stesso che dovrebbe, entro la fine dell'anno arrivare a risolvere quasi totalmente il problema.

Per le Società di Corse oggi dovrebbero essere firmati i contratti.

Altri interventi sono stati fatti in relazione all'improrogabile riforma delle scommesse senza la quale non è possibile pensare ad un aumento degli introiti del settore. Si è parlato anche di programmazione, indispensabile per un comparto come il nostro che ha assoluta necessità di pianificare l'attività per tempo.

Sul problema del Preu, più volte sollevato, non ci sono state al momento risposte definitive: abbiamo ribadito che attendiamo sollecitamente un riscontro in merito.

Il Ministro, al termine delle numerose domande dei presenti ha illustrato quello che sarà il suo programma per l'ippica: naturalmente risolvere al più presto il problema dei pagamenti e la costituzione di due tavoli di lavoro; il primo tecnico ed il secondo che si dovrà occupare di tracciare linee efficaci per il rilancio dell'ippica.

Il Ministro ha dichiarato di non possedere competenze tecniche riguardo al nostro settore ma di essere un uomo di "comunicazione" e di voler puntare su una forte programmazione delle nostre attività, ritornando a trasmettere le nostre corse più importanti anche su canali televisivi nazionali e sui media anche non esclusivamente di settore.

Entro pochi giorni, comunque, ha riaffermato che darà la composizione dei tavoli di lavoro dai quali si potrà iniziare il nuovo cammino dell'ippica.

Centinaio ha concluso ribadendo che non ha voluto cedere la delega dell'ippica ad altri perchè crede che il nostro sia un settore dalle grandi potenzialità non ancora sfruttate e ha fatto suo l'impegno di farle emergere nel migliore dei modi.

L'incontro si è svolto in un clima fortemente non litigioso ma di ricerca di fattiva collaborazione".