MIPAAF: Tavolo di confronto per la riorganizzazione e lo sviluppo del settore (8 10 2020)

Riportiamo breve relazione del Vicepresidente A.N.G., Nicola Casati, che ha partecipato Giovedì 8 Ottobre u.s. alla riunione convocata presso  il Ministero delle Politiche Agricole.

"In un aula gremita per lo più da Rappresentanti di Ippodromi (ho contato almeno 4 sigle) e svariati del trotto abbiamo preso posto io, Massimo (Parri, Presidente A.N.A.C., ndr) e Ottavio (Di Paolo, Presidente A.N.A.G., ndr).

Dopo i convenevoli del caso il Sottosegretario L'Abbate ha proiettato varie slides con cui ha analizzato tutte le criticità del nostro settore.

Il discorso è stato chiaramente condivisibile e appassionato e la conclusione verteva sull'opportunità esiziale di costituire un "organismo ippico" di stampo sportivo completamente indipendente dal Ministero delle Politiche Agricole che invece avrebbe mantenuto l'ippicoltura (quindi l'allevamento) essendo strettamente legata al territorio e alle funzioni stesse del Mipaaf mentre le scommesse saranno staccate dal comparto non essendo più fondamentali (?!?).

Iniziavano poi le dichiarazioni/domande/questue dei presenti con gli ippodromi in forte pressing.

Noi tre abbiamo preso la parola con grande garbo e sia Ottavio (che ha sottolineato le differenze con la Francia e la soglia economica di adesso sotto la quale non si può più scendere) e Massimo (che ha sollecitato la necessità di tavoli più snelli e ricordato il ruolo di A.N.G.) e del sottoscritto (che proprio partendo da A.N.G. chiedeva numi sull'organizzazione del comparto visto che i tavoli tecnici tanto sbandierati sono fermi da quasi un anno) abbiamo riscosso l'approvazione dei presenti e del Sottosegretario.

Ad un certo punto a pochi minuti dalla fine dell'incontro L'Abbate ha dichiarato, con nonchalance, che il nuovo "organismo ippico" diventerà una federazione del Coni insieme a tutte le altre discipline legate al cavallo e che, entro tre giorni, consegnerà la bozza del disegno di Legge e teoricamente in tempi brevissimi si attuerà questa riforma (ha parlato di Gennaio 2021), offrendo ampie garanzie che le risorse saranno non solo mantenute ma addirittura aumentate.

Sconcerto di tutti i presenti e riunione aggiornata a data da destinarsi".

Dopo la riunione il Presidente A.N.G. Isabella Bezzera ha rilasciato un'intervista al Sig. Migliaccio nella quale ha ribadito di essere profondamente discorde e delusa da questa decisione di L'Abbate perchè, in precedenti numerose dichiarazioni dello stesso Sottosegretario e del Ministro Bellanova era stata chiaramente espressa la precisa volontà di sentire le Categorie per intraprendere un percorso condiviso al fine di raggiungere un riordino del settore che portasse al rilancio del Comparto e non di agire in modo autonomo.

Il Presidente Bezzera ha ribadito il totale disaccordo di A.N.G. alla creazione di una federazione in seno al Coni e metterà in atto tutte le forme possibili di protesa affinchè non si concretizzi questa possibilità.